- Centro Aiuto alla Vita Carrara

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Centro di Aiuto alla Vita è un progetto per il servizio a donne o coppie in difficoltà di fronte alla nascita di un bambino. Il suo scopo è di aiutare concretamente la maternità e la paternità difficile per qualsiasi ragione: psicologica, sociale, economica, sanitaria ecc... offrendo gratuitamente e riservatamente colloquio, consiglio, aiuto psicologico e pratico creando le premesse perché ogni vita iniziata possa essere accolta e garantendo, in tal modo, il diritto alla vita ad ogni bambino concepito.

Tutti coloro che prestano servizio al Centro di Aiuto alla Vita sono volontari

Si propone inoltre di:
Formare un'opinione pubblica favorevole all'accoglienza della vita umana dal concepimento sino alla morte naturale e alla difesa della dignità dell'uomo.

Il nostro ideale è una società nuova nella quale la vita dell'uomo sia rispettata, salvaguardata e protetta dal concepimento alla morte naturale.
COME OPERIAMO

accoglienza
avviene mettendo la donna a proprio agio, in un luogo riservato e discreto

ascolto e relazione
la donna ha bisogno di essere ascoltata e compresa, deve avvertire che i suoi problemi sono condivisi dall'operatrice. E' necessario capire il vero problema della donna poiché dietro a difficoltà materiali, economiche o mediche si celano altri disagi come l'abbandono, la solitudine e le difficoltà di coppia. In seguito la relazione d'aiuto si concretizza con l'analisi dei bisogni e in base a ciò l'operatrice attiva un lavoro di rete con gli organismi pubblici e privati del territorio di residenza della donna, sollecitando le Istituzioni ad assolvere gli obblighi che competono loro;

accompagnamento amichevole
l'operatrice incontra la donna periodicamente seguendola nelle sue necessità concrete., sostenendola psicologicamente e moralmente, promuovendone l’autonomia

aiuto economico
il CAV, constatata la vera necessità, mette in atto progetti economici personalizzati sostenuti direttamente o tramite il "Progetto Gemma" che è un’adozione prenatale a distanza di un bambino a rischio di aborto per le gravi difficoltà economiche della madre. Il Progetto Gemma, che può essere sostenuto da singoli o da comunità, assicura alla madre un sostegno economico mensile per 18 mesi: sei di gravidanza e dodici di prima infanzia. Il P.G. è gestito dalla Fondazione Vita Nova per conto del Movimento per la vita italiano

aiuto con oggettistica
fornitura di vestiario per la madre e il neonato ed oggettistica infantile, materiale che viene donato al CAV

consulenze professionali
offerte da professionisti a titolo volontario: mediche; ginecologiche e pediatriche, psicologiche, legali, socio-sanitarie
 
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu